Comune di San Pio delle Camere

Linee programmatiche 2010-2015

La lista "San Pio e Castelnuovo insieme per rinascere" si fa promotrice di un metodo di lavoro più democratico che si basa soprattutto sull'ascolto delle diverse realtà sociali, economiche ed istituzionali. I problemi percepiti o segnalati saranno oggetto di analisi, attiva partecipazione e confronto da parte degli attori del processo, col contributo specifico e costruttivo di tutti. Le soluzioni saranno individuate anche utilizzando metodiche di pianificazione partecipata allo scopo di prevenire conflitti, realizzando convergenze su progetti condivisi.

L'ordinaria amministrazione, i bilanci annuali, il piano regolatore non sono affari solo per i pochi addetti ai lavori ed il voto di ogni cittadino non è una delega in bianco data all'amministratore di turno; pertanto il cittadino sarà chiamato a partecipare sulle principali scelte.

Il sindaco si renderà disponibile con cadenza periodica ad incontri per raccogliere ed analizzare pubblicamente opinioni ed idee sui temi trattati. Verranno agevolate tutte le forme di partecipazione popolare utilizzando ogni mezzo, tecnologico e non, al fine di garantire a tutti i cittadini un nuovo modo di gestire, basato sul dialogo e sul confronto tra amministratori ed amministrati.

L'obiettivo è di instaurare anche un dialogo costruttivo con i bambini ed i ragazzi, perché loro saranno i cittadini di domani ed è quindi importante che crescano nella piena consapevolezza dell'appartenenza alla comunità in cui vivono.Vogliamo di seguito elencare una sintesi delle proposte, riassunte secondo le principali linee guida:

 

EDILIZIA, URBANISTICA ED USO DEL TERRITORIO

Istituzione di una commissione composta da tecnici locali e da una rappresentanza di cittadini, con lo scopo di supportare l'amministrazione comunale nelle scelte della ricostruzione.

Formazione di un Piano di Recupero che prevede la ricostruzione di Castelnuovo e la riparazione delle parti danneggiate di San Pio, mantenendo e valorizzando le caratteristiche storico-architettoniche dei luoghi e degli edifici, attraverso parametri estetici e qualitativi volti a definire il corretto inserimento delle opere edilizie da ricostruire con materiali e tecniche più idonee alla nostra storia e cultura.

Tempestiva ottemperanza a quanto previsto dai criteri emanati dagli organi competenti per la rimozione delle macerie, puntellamenti ed interventi d'urgenza degli edifici pericolanti.

Individuazione e raccolta dei fondi comunitari, governativi e regionali destinati ad interventi per la ricostruzione e rinascita del territorio.

Revisione della pianificazione urbanistica (nuovo Piano Regolatore Generale) con l'individuazione di ulteriori aree di espansione residenziale per favorire l'inserimento di giovani coppie e rispondere alle nuove esigenze territoriali e al rilancio di un'area a destinazione artigianale e produttiva.

Coordinamento tra gli enti locali della Piana di Navelli al fine di individuare linee guida comuni e condivise, per gli interventi di ricostruzione dei centri abitati e dei borghi.

Riorganizzazione dell'Ufficio Tecnico Comunale attraverso il distacco dall'ufficio tecnico comunitario, previa verifica dei costi di gestione.

Consolidamento dei grottoni di San Pio delle Camere e di castelnuovo attraverso idonee tecniche strutturali.

Ristrutturazione e restauro delle chiese e, nell'immediato, realizzazione di un modlo provvisorio da destinare al culto.

 

VIABILITA'

Individuazione di soluzioni alternative all'attuale viabilità determinatasi in seguito ai lavori di messa in sicurezza della SS17 e alla nascita dei Moduli Abitativi Provvisori.

Mantenimento e miglioramento delle condizioni di viabilità esistenti.

 

ECOLOGIA ED AMBIENTE

Salvaguardia e rispetto dell'ambiente, con particolare attenzione al recupero e valorizzazione della "Pineta Cerquelle", dell'area del Castello, dell'area "Pretara" e realizzazione di percorsi naturalistici.

Gestione dei rifiuti finalizzata prioritariamente alla loro massima riduzione alla fonte. Il rimanente sarà destinato al riciclo, reimpiego e riutilizzo. Le strade che intendiamo seguire per avvicinarci all'obiettivo "rifiuti zero" sono: il potenziamento della raccolta differenziata, valutando anche la possibilità di una raccolta porta-a-porta, fondata sul massimo recupero del materiale prelevato; una tariffa rifiuti fondata sul principio che "chi meno produce rifiuti, meno paga" e non tassa fondata sui metri quadrati di un'abitazione o sul numero dei suoi inquilini;

Formazione ed informazione per una maggior consapevolezza del problema smaltimento rifiuti, anche attraverso le scuole.

 

SERVIZI SOCIALI

L'obiettivo principale è quello di contribuire a creare una comunità accogliente, in cui nessuno si senta escluso o diverso, in cui tutti siano rappresentati ed in cui ognuno possa essere aiutato, prestando particolare attenzione alle famiglie, agli anziani, ai disabili, al volontariato.

Tutto ciò attraverso:

Istituzione di un comitato commerciale composto dai cittadini che hanno investito sul nostro territorio in attività di varia natura, con lo scopo di migliorare quelle che sono le esigenze rivolte all'espansione commerciale.

Creazione di un fondo comunale, compatibilmente con lo specifico reperimento, per finanziare, in conto interessi, l'apertura o il potenziamento di nuove attività.

Ripristino dei servizi pubblici primari (servizio ambulatoriale, farmaceutico, amministrativo, postale, trasporti) nel capoluogo e nella frazione.

Convenzione con un istituto bancario e/o servizio postale per la creazione di punti bancomat e/o bancoposta.

Promozione ed utilizzo dei prodotti locali, attraverso una adeguata campagna pubblicitaria e un immediato utilizzo nelle mense scolastiche.

Convenzione con le istituzioni per la richiesta di volontari del servizio civile da impegnare nel sociale e a supporto delle attività amministrative.

Particolare attenzione agli anziani attraverso un sostegno concreto alle associazioni operanti sul territorio.

 

INFORMAZIONE E RELAZIONE CON IL PUBBLICO

Istituzione di uno sportello di ascolto per il cittadino in grado di fornire informazioni.

Realizzazione nella rete internet del portale "Comune di San Pio delle Camere", che abbia lo scopo di erogare servizi comunali, informative legate alla ricostruzione e alle esigenze abitative, stabilendo un confronto continuo e costruttivo tra amministratori ed amministrati.

 

ATTIVITA' CULTURALI

Valorizzazione e promozione delle emergenze territoriali.

Promozione ed organizzazione di eventi avvalendosi anche di bandi, finanziamenti, sponsorizzazioni ed eventuali convenzioni, coinvolgendo in modo attivo le varie associazioni esistenti sul territorio.

 

SPORT

Promozione dell'attività sportiva e formazione allo sport tra i giovani in età scolastica agevolando anche il trasferimento in strutture extracomunali (per esempio piscina).

Priorità di interventi finalizzati alla realizzazione e al potenziamento dell'impiantistica sportiva per la fruizione di maggiori spazi dedicati allo sport.

Promozione di eventi sportivi attraverso il coinvolgimento di società sportive di interesse nazionale.